MERCOLEDÌ DELLE CENERI, RIFLESSIONE DI PADRE ALESSANDRO

Il tempo di Quaresima decorre dal Mercoledì delle Ceneri fino alla Messa nella Cena del Signore esclusa.
Le domeniche di questo tempo hanno sempre la precedenza anche sulle feste del Signore e su tutte le solennità.
Il Mercoledì delle Ceneri è giorno di digiuno; nei venerdì di Quaresima si osserva l’astinenza delle carni.
La Quaresima dipende essenzialmente dalla Pasqua, che per la sua massima importanza ha suggerito un periodo di preparazione attestandosi, dopo varie oscillazioni, sul numero di quaranta giorni.
Al digiuno effettivo di 40 giorni (di domenica non si digiunava), la Quaresima fu anticipata nel rito romano al Mercoledì detto poi delle Ceneri, mentre il rito Ambrosiano ha conservato l’antico ordinamento.
Il mercoledì delle Ceneri è il Grande segno di salvezza donata, pregustamento della grazia e della gioia pasquale, aurora che riceve la luce del Sole di Pasqua.
È tempo di maggiore ascolto della Parola di Dio, di più intensa preghiera e di digiuno per favorire l’incontro con Dio.

(Padre Alessandro)

Raccomandati per te: