NADIA TOFFA NON È IN PERICOLO DI VITA, MA RESTA IN RIANIMAZIONE

NADIA TOFFA NON È IN PERICOLO DI VITA, MA RESTA IN RIANIMAZIONE

Nadia Toffa, inviata del programma Mediaset ‘Le Iene’ ricoverata da sabato sera al San Raffaele di Milano per un malore, sarebbe vigile e cosciente. Lo si è appreso da fonti vicine alla paziente.
Ricoverata in Terapia intensiva, avrebbe passato una notte tranquilla e per lei è prevista una giornata di esami e controlli. In casi del genere, le novità cliniche sulla prognosi sono attese non prima di 24-48 ore. Sabato Nadia, 38 anni, si è sentita male mentre si trovava in un albergo del centro di Trieste.

E’ stata subito portata in ambulanza all’ospedale di Cattinara dove è stata ricoverata nella Terapia Intensiva dell’Arta (Anestesia rianimazione terapia antalgica). Nel pomeriggio l’Asuits (Azienda sanitaria universitaria), si è limitata a confermare il fatto precisando che la “prognosi è riservata per patologia cerebrale in fase di definizione”.
Quindi in tarda serata il trasferimento con elisoccorso e con trasporto protetto al San Raffaele di Milano.