NAPOLI: Scoperti 41 milioni di euro di soldi falsi nascosti nel capannone

I carabinieri della compagnia Napoli-Stella hanno tratto in arresto per detenzione di banconote false e per detenzione di strumenti destinati alla falsificazione, Aniello Rivieccio, un 67enne di Torre del Greco già noto alle forze dell’ordine per reati dello stesso genere.

Durante la perquisizione nel suo domicilio, poi estesa anche ai terreni circostanti, i militari hanno scoperto che in un capanno con tetto coibentato aveva depositato barili di plastica di quelli per uso alimentare con coperchio a tenuta stagna, che sono risultati contenere 90 pacchi di banconote.

I militari dell’Arma hanno conteggiato banconote da 100 e 50 false per un totale di 41 milioni di euro. quelle da 100 avevano 18 numeri seriali diversi. quelle da 50 con 12 seriali diversi.

Nei bidoni c’erano anche i clichè: uno per fabbricare banconote da 50 e due per l’applicazione dei contrassegni sulle banconote da 50. Su 23 fogli erano impresse le stampe di prova.
L’ingentissima quantità di denaro, che si presume fosse in procinto di essere immessa in circolazione, è stata sequestrata.

Sono state avviate le analisi tecnica a cura del personale della Banca d’Italia e del comando carabinieri antifalsificazione monetaria.

L’arrestato è stato tradotto a Poggioreale.

Raccomandati per te: