Nasce a Paternò la sezione per la donazione degli organi

95047.it Nasce a Paternò la sezione comunale dell’AIDO, la quinta della provincia di Catania, che fa riferimento all’associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule – Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (ONLUS) – fondata a Bergamo quasi 40 anni fa, ha sede legale a Roma. Costituita tra i Cittadini favorevoli alla donazione volontaria, post mortem, anonima e gratuita di organi, tessuti e cellule a scopo di trapianto terapeutico. Sarà il dottore Antonio Barbaro Parisi a rilanciare la sede di Paternò, che già in anni remoti contava un folto numero di iscritti ma non era amministrativamente regolamentata. Lo scorso 16 luglio in presenza del presidente provinciale Santo Reina e del vice Michele Tuttobene è stata inaugurata la sezione di Paternò, dedicata a Agata Santonocito, la giovane mamma paternese deceduta lo scorso gennaio, in attesa di un trapianto di fegato mai arrivato.


AidoL’Associazione strutturata su tutto il territorio nazionale, ora è presente anche a Paternò con sede presso l’IPAB “Salvatore Bellia”,
dove a fianco del presidente il noto medico Antonio Barbaro Parisi, sarà coadiuvato da due vicepresidenti Placido Distefano e Marco Spagnolo, con Antonio Mazzaglia e Piero Spagnolo amministratori, questo il primo direttivo della sezione. Anche se Paternò è privo del centro di espianto, conta già 300 donatori ma l’attività della neonata associazione sarà quello di promuovere, in base al principio della solidarietà sociale, la cultura della donazione di organi, tessuti e cellule; promuovere la conoscenza di stili di vita atti a prevenire l’insorgere di patologie che possano richiedere come terapia il trapianto di organi; provvedere, per quanto di competenza, alla raccolta di dichiarazioni di volontà favorevoli alla donazione di organi, tessuti e cellule post mortem.

Raccomandati per te: