PARMA: Messaggi hot, poi l’estorsione. Arrestate due catanesi

PARMA: Messaggi hot, poi l’estorsione. Arrestate due catanesi

“Se non paghi dico tutto a tua moglie”. Così due 28enni di Catania ricattavano i propri “amanti” dopo aver scambiato con loro messaggi hot e chat erotiche su Whatsapp. Le due adescavano i clienti attraverso annunci online, poi dopo lo scambio di messaggi ricattavano i malcapitati. Da luglio si contano nove denunce nel parmense da uomini residenti nei Comuni di Parma, Fornovo, Busseto, Polesine Zibello, Noceto, Solignano e Montechiarugolo.

P.G.L. e V.F. hanno estorto cifre tra i 50 ed i 300 euro, ma in qualche caso anche molto superiori, e ad ora è stata quantificata una somma complessiva frutto di estorsione pari a circa 20 mila euro.

Le indagini, condotte dai Carabinieri di Fidenza e dalla Polizia Postale di Bologna, hanno portato all’arresto delle due donne con le accuse di estorsione e tentata estorsione.

Le due truffatrici, che risultano per lo Stato disoccupate, erano riuscite a creare una rete di inganno tale da permettere a loro di vivere agiate senza lavorare. Le indagini sono ancora in corso per stabilire se ci sono altre state altre vittime.