Paternò calcio, estate di passione: servono subito 2500 euro per iscriversi

Paternò calcio, estate di passione: servono subito 2500 euro per iscriversi

95047.it All’improvviso, persino l’iscrizione al prossimo campionato d’Eccellenza è sembrato divenire uno scoglio insormontabile. Le annunciate dimissioni da parte della presidente Stefania Amato catapultano nel limbo il destino del Paternò calcio. Serve anzitutto iscriversi. E le date entro il quale occorre versare le relative quote d’iscrizione sono imprenscindibili: entro il 2 agosto occorrono cash circa duemila e cinquecento euro. Il resto, entro fine mese: parliamo di una cifra che (tutto compreso) supera i 10 mila euro. Detto questo, occorre ora capire come si intende procedere. Se è vero che la “presidentessa” ha deciso sul serio di lasciare, serve trovare chi si faccia carico delle sorti dei rossoazzurri. “Lascio la squadra gratis”, ha confermato il patron Amato.

“Sono in continuo contatto con i dirigenti del Paternò per trovare le soluzioni più adatte e utili non escludendo che si possa ricorrere ad una sorta di azionariato popolare per la raccolta fondi. In questo senso voglio dunque lanciare un appello a tutti i tifosi che amano il Paternò calcio e intendono darci una mano – spiega l’assessore comunale allo sport Alfredo Minutolo – personalmente, non intendo più commentare le esternazioni della presidente: la città ha ormai capito chi è che dice il falso”.

Tuttavia, la vicenda resta difficile da sbrogliare. Le giornate di oggi e domani saranno cruciali per comprendere quale piega prenderà la questione. Fermo restando che in piedi rimane anche la situazione legata al bando per l’assegnazione del “Falcone-Borsellino”: “La commissione sport – conclude l’assessore allo Sport – ha impiegato il tempo giusto e necessario per l’esame del testo stante il fatto che l’oggetto della loro analisi non era quello di affidare in prestito una bicicletta bensì uno stadio che è costato al comune diversi milioni di euro”.

2 Commenti

I commenti sono chiusi.