PATERNO’: CONSEGNATE TARGHE DI RICONOSCIMENTO AL “TEAM KARATE BORZI”

A distanza di poco più di un mese dall’impresa ai “Campionati nazionali Master” che hanno avuto luogo a Quiliano provincia di Savona, in Liguria, i karateki del “Team Nuccio Borzì” Giuseppe Schillaci e Alessandro Nicolosi e il loro Maestro Nuccio Borzì hanno ricevuto delle targhe di riconoscimento. La cerimonia di consegna, alla quale hanno presenziato il primo cittadino Nino Naso, l’assessore allo Sport, Angelo Calenduccia, e il consigliere comunale Luigi Gulisano, si è svolta all’interno del Palazzetto dello Sport di via Bologna.
A Quiliano si è riconfermato campione nazionale master categoria kg + 94 Giuseppe Schillaci, dopo la conquista del titolo lo scorso anno, invece prima, ma vincente, esperienza ai Campionati nazionali Master per Alessandro Nicolosi, che ha conquista to il titolo di vice campione nazionale master per la categoria kg 84.
Le istituzioni paternesi hanno riconosciuto l’impegno di questo Team, il prestigio che un titolo nazionale racchiude anche per la città di Paternò, ed hanno voluto, a cominciare dal sindaco Naso, omaggiare gli atleti e il loro Maestro, che da oltre quattro lustri con la sua palestra, istruisce alle arti marziali intere generazioni di ragazzi.
A narrare questa bella storia di applicazione per uno sport come il karate dove la lealtà, il rispetto dell’avversario e l’autocontrollo, sono i numeri più che le parole, i risultati sul campo, anzi sul tatami. Nell’arco di poco più di un anno (sempre a Quiliano come accennato, nel 2017) il medagliere ha subito un incremento: Nuccio Borzì, Andrea Sava e Giuseppe Schillaci si sono aggiudicati, nelle rispettive categorie il titolo di campione, a questi si aggiungono i successi incassati dagli atleti Luigi Batticciotto e Gianluca Castelli ai Campionati nazionali universitari, rispettivamente medaglia di bronzo e d’argento nella categoria kg 60, sempre nel 2017.
L’ultima manifestazione italiana, invece, ha visto trionfare Schillaci e Nicolosi. Al 6° Campionato nazionale master di karate, dunque, alle gare di Kumite i due atleti paternesi si sono distinti su 120 avversari.
In quella che solitamente è la sede degli esami di cintura di fine anno si è inserita la cerimonia della consegna delle targhe, con il primo cittadino Naso che ha avuto parole di riconoscenza per chi da molti anni svolge quest’attività nel territorio trasmettendo i sani valori dello Sport: « Il titolare e il regista di tutto è il Maestro Borzì, che da una vita si spende per la nostra città. Se siamo qua tutti quanti è perché anche lui ha dato il suo contributo a incrementare lo sport e suoi valori, e le amicizie che nascono all’interno di un’attività sana.
Siamo qua, con l’assessore Calenduccia, con il consigliere Gulisano, a voler testimoniare la presenza dell’amministrazione e della città: quando una società si riesce a raccontare così, a portare avanti la positività di una disciplina e di una comunità il nostro supporto non può mancare. Il nostro affetto e la nostra ammirazione- continua il primo cittadino Naso- va a questi atleti; vogliamo dare un significato a quello che è l’impegno nazionale e incoraggiarli a continuare così ad Alessandro e Giuseppe. Hanno raggiunto il massimo livello al campionato italiano: primo posto per Schillaci e secondo posto per Nicolosi. È un onore e un piacere per la nostra città lasciare un segnale, a questi atleti».

Raccomandati per te: