Paternò, convegno sull’Alzheimer

95047.it Il 21 Settembre si è celebrata la XXII Giornata Mondiale Alzheimer. Un’occasione per riflettere su una malattia che riguarda un milione di malati in Italia e per mantenere viva la conoscenza di un problema i cui confini si allargano sempre più. A Paternò presso la Biblioteca comunale “G.B. Nicolosi” si è tenuto il Convegno dal titolo: “Prevenzione dell’invecchiamento mentale e Promozione della salute nei soggetti anziani”. L’incontro, organizzato dall’Associazione Alzheimer Paternò, presieduta da Mariella La Rosa, psicoterapeuta, ha sensibilizzato l’opinione pubblica sulla conoscenza della malattia, sulle difficoltà che i familiari dei malati incontrano nella vita quotidiana e sulla gestione dei bisogni del malato.

DSC_0430Per l’occasione è stato presentato un progetto dell’associazione Assomensana, diretta da Giuseppe Iannoccari, docente dell’Università di Milano, a cura di Maria Concetta Piazza, psicologa, riguardante la Settimana per la Prevenzione dell’Invecchiamento Mentale (SPIM), dal 21 al 26 Settembre, dove specialisti di tutta Italia offrono un CHECK UP gratuito sulle capacità mentali e danno informazioni per una corretta prevenzione. Durante il Convegno, si è dimostrato il percorso innovativo di Riabilitazione cognitiva svolto nell’associazione attraverso l’utilizzo di terapie non farmacologiche: l’Artiterapia e la Musicoterapia. Si è svolto, infatti, un laboratorio di artiterapia, con l’interazione tra bambini, anziani e volontari per favorire lo scambio intergenerazionale. Interessante la mostra di oggetti (le maschere di carnevale) realizzati dagli anziani dell’Associazione.

Infine la proiezione del video vincitore dei ragazzi dell’istituto “Gioacchino Russo” di Paternò, e la presentazione del Progetto VESPA sull’impiego e lo sviluppo della realtà virtuale in ambito diagnostico e riabilitativo neurologico, da parte di Daniele Baratta e Ado Zappalà, ingegneri collaboratori del responsabile del progetto, Marco Pappalardo, docente dell’Università di Catania. La serata si e’ conclusa con l’estrazione e la premiazione dei numeri vincitori per la raccolta fondi e con Nutella party. Alla fine Mariella La Rosa ha ringraziato tutti i relatori, Luigi Torrisi, psicologo e Orazio Rapisarda, artiterapista, tutti i volontari e tirocinanti per la costanza e l’impegno mostrati.

Raccomandati per te: