PATERNÒ E BELPASSO. FURTI NELLE AREE RURALI: DENUNCIATI DUE PATERNESI. RECUPERATO MEZZO QUINTALE DI ARANCE

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Paternò, la scorsa notte, nel corso di un servizio coordinato condotto nei comuni di Belpasso e Paternò, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati di natura predatoria, nonché al contrasto del fenomeno dei furti di prodotti agrumicoli, hanno denunciato due paternesi di 36 e 38 anni, di cui uno pregiudicato per reati contro il patrimonio, poiché ritenuti responsabili di ricettazione in concorso.

I soggetti sono stati fermati a bordo di una Peugeot 206 sulla S.P. 15 – località “Ponte Barca” – al cui interno venivano rinvenuti e sequestrati: circa 500 kg di arance appena “raccolte”, nonché diversi attrezzi utili proprio ai furti di prodotti agrumicoli. La refurtiva è stata interamente devoluta in beneficenza.

Nell’ambito del medesimo contesto operativo i militari, al km 68.200 della S.S. 121, nel territorio di Belpasso, hanno imposto l’alt ad una Ford Fiesta con a bordo tre pregiudicati catanesi, di 44, 24 e 21 anni. Oltre a contestare al 44enne la guida senza patente, con recidiva nel biennio, i carabinieri, perquisendo l’autovettura hanno rinvenuto e sequestrato: 1 pinza da taglio in acciaio, 1 sega a lama fissa della lunghezza di cm. 60; 1 seghetto per il taglio di materiale ferroso, 3 casacche, dette “cammisedde”, per la raccolta di agrumi; 5 torce del tipo utilizzato dai minatori.

I tre sono stati denunciati per possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli e, ovviamente, il solo 44enne per la guida senza patente.

 

Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM per essere aggiornato sulle notizie e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi.

2 Comments

I commenti sono chiusi.