PATERNO’: “Il sogno del Giardino del Sorriso diventa una splendida realtà”

Paternò ha una nuova realtà: possiede Il Giardino del Sorriso, uno dei pochi parchi inclusivi della Sicilia; ricordiamo che sono pochissimi quelli presenti nel Sud Italia.
Domenica 29 aprile, il parco sarà ulteriormente ampliato con un nuovo gioco inclusivo, frutto di una raccolta fondi che ha coinvolto le più importanti associazioni della città.

L’iniziativa proposta da Zona Franca – nell’ambito della tradizionale raccolta fondi “Natale Bambino” – in collaborazione con le associazioni che hanno aderito e la partecipazione della stessa amministrazione comunale guidata dal sindaco Nino Naso,  aveva come obiettivo il completamento del primo parco inclusivo della città, un luogo in cui tutti i bambini, senza distinzioni, potessero giocare liberamente.
“Abbiamo aspettato tanto per vedere realizzato un sogno – ha dichiarato Francesca Coluccio – ma le cose importanti necessitano di tempi lunghi.

I giochi saranno installati gratuitamente dalla ditta Geocos di Rosario Gulisano in collaborazione con la Pavel costruziodni di Papevero Alessandro

Con grande soddisfazione ho avuto il piacere e l’onore di avere la collaborazione di tante persone che hanno condiviso un progetto importante per la nostra città; tanti piccoli gesti che hanno fatto la differenza e che insieme regaleranno un altro gioiello alla comunità”.
I parchi inclusivi rispondono a due necessità: abbattere le barriere psicologiche sulla diversità e offrire alle famiglie un luogo in cui i propri figli possano giocare con gli altri bambini. In Italia la presenza di questi parchi è davvero esigua, la maggior parte si trovano nell’Italia settentrionale, ma restano tuttavia troppo pochi.

“Quando perdiamo il diritto di essere differenti – conclude Francesca Coluccio –  perdiamo il privilegio di essere liberi.

Completare il parco inclusivo è stato per tutti noi un dovere morale, un impegno che abbiamo preso con la comunità e che abbiamo voluto rispettare. Le difficoltà sono state davvero tante, a partire dai costi, elevatissimi, dei giochi inclusivi e dalla manutenzione che essi richiedono, ma in questa gara di solidarietà non ci siamo sentiti mai soli.

Ci piace ricordare che il parco inclusivo è della Città e quindi è di ognuno di noi. Prendiamocene cura. Ancora grazie a tutti”.
L’inaugurazione è fissata domenica 29 aprile, alle ore 10.30,  in Viale dei Platani a Paternò.

Raccomandati per te: