PATERNO’ OSPEDALE SALVO, MA SCOMPAIONO SERVIZI

PATERNO’ OSPEDALE SALVO, MA SCOMPAIONO SERVIZI

La nuova rete ospedaliera Siciliana prende forma, con alcuni rientri tra cui l’ospedale S. Salvatore di Paternò, che da una possibile chiusura diventa ospedale di Base, mantenendo servizi essenziali per la popolazione. Ma non tutto è roseo come sembra. Infatti l’Unità operativa complessa di Chirurgia generale diventa Uo semplice (perde il primario),  e viene istituita l’Uoc di Ortopedia ma sparisce quella di Pediatria. Da quanto scritto, dovrebbero sparire anche i reparti di Oculistica, Otorinolaringoiatria e Psichiatria. Riapre, invece a due anni dalla chiusura Ostetricia e Ginecologia. Critica, nei confronti della nuova rimodulazione il candidato a sindaco Anthony Distefano che ha dichiarato:

L’intervento del candidato sindaco Anthony Distefano:
“Le vicende che riguardano l’ospedale “Santissimo Salvatore” di Paternò, fanno gridare ancora una volta rabbia. E’ passato qualche giorno dalla ufficializzazione del nuovo Piano sanitario ed ancora una volta sembra che tutto debba passare in sordina. Nel silenzio generale l’ospedale viene abbandonato al proprio destino. A detta di quanto scritto nel Piano, scompaiono i Reparti di Oculistica, Otorinolaringoiatria e Psichiatria. Nemmeno a parlarne, invece, di un Reparto come quello di Cardiologia: promesso e cancellato. Scopriamo, invece, che vengono previsti dieci posti letto per l’Ostetricia e la Ginecologia (che non esistono più da ormai due anni). E’ l’ennesima presa in giro per la città di Paternò. Siamo arrabbiati nel vedere la nostra comunità umiliata ancora una volta.
Toccherà a noi restituire dignità al nostro territorio e alla nostra città”.

3 Commenti

  • Penso che in merito alla pubblicazione del riordino della rete ospedaliera ci sia stato qualche errore che bisogna chiarire al più presto ,perché mi sembra impossibile che possa ritornare il’ostetricia e ginecologia ,come mi sembra assurdo che il reparto di Psichiatria che già esiste a Paternò venga spostato a Biancavilla.CittadinanzAttiva ,Tribunale per i diritti del malato e Comitato a difesa dell’ospedale stanno organizzando una conferenza in merito alla questione ospedale e cercare di capire quale sarà il futuro del nostro ospedale in riferimento alla nuova rete ospedaliera.

  • E’ prevista la ginecologia e ostetricia senza pediatria ? Scusate se nasce un bambino chi lo assiste l’ ortopedico !!? Ma chi ha stilato questa organizzazione una cartomante ? (senza offesa per gli operatori dell’occulto)

I commenti sono chiusi.