PATERNO’: STOP AL VOLANTINAGGIO SELVAGGIO, SANZIONI FINO A 500 EURO

Il sindaco Nino Naso ha firmato l’ordinanza per la regolamentazione dell’attività di volantinaggio pubblicitario.

Con apposita ordinanza che reca il n° 158 e che già pubblicata all’albo pretorio dell’ente, ha disposto che il volantinaggio sia consentito seguendo delle norme:

  • divieto di effettuare su tutto il territorio comunale pubblicità mediante il volantinaggio e/o affissione di manifesti su pali di pubblica illuminazione e della segnaletica stradale, su alberi o su mura o qualsiasi altro posto o struttura non autorizzati;
  • divieto di distribuire volantini, dépliant, manifesti, opuscoli pubblicitari o altro materiale pubblicitario sotto le porte di accesso, sugli usci e negli androni delle abitazioni private, sul parabrezza o lunotto delle autovetture e, comunque su tutti gli altri tipi di veicoli;
  • divieto altresì di distribuire volantini ai conducenti o ai passeggeri delle auto durante la circolazione e la distribuzione a mano in prossimità e in corrispondenza di intersezioni stradali, incroci.
  • divieto di lanciare, su tutto il territorio comunale, volantini, buoni–sconto, biglietti omaggio e materiale similare;

 

  • La distribuzione di dépliant commerciali “porta a porta” esclusivamente quale deposito degli stessi nelle cassette della posta dei residenti e/o condominiali, la distribuzione potrà avvenire solamente ove queste ultime siano chiuse da ogni lato, idonee a contenere per dimensione e quantità detti materiali, i dépliant commerciali non devono fuoriuscire o cadere dalle cassette stesse.
  • Il volantinaggio potrà essere effettuato solo nelle giornate di martedì e giovedì.
  • Il volantinaggio potrà essere effettuato solo a seguito del pagamento dell’imposta comunale di pubblicità.
  • Il volantinaggio potrà essere altresì effettuato solo se la ditta e/o gli incaricati delle operazioni di volantinaggio, almeno 3 giorni prima, hanno segnalato la data del giorno di volantinaggio al Comando di P.M. e l’itinerario che seguiranno nella distribuzione dei volantini nonché trasmessa la ricevuta di pagamento dell’imposta comunale di pubblicità.
  • In occasione di manifestazioni politiche, sindacali, religiose, celebrative ecc. potranno essere distribuiti volantini nell’ambito delle manifestazioni autorizzate su aree pubbliche ai cittadini che si dimostrino interessati.

 

Le sanzioni per il personale che diffonde volantini e/o affigge manifesti e per  aziende commissionanti e commissionarie in qualità di obbligate. saranno da 55 a 500 euro. oltre al rimborso delle spese per il ripristino dello stato dei luoghi

LEGGI QUI ORDINANZA DIVIETO DI DISTRIBUZIONE VOLANTINI, MANIFESTI O ALTRO MATERIALE PUBBLICITARIO

Raccomandati per te:

1 Comment

  1. C’era già una precedente normativa comunale ma nessuno l’ha mai fatta rispettare. Ci auguriamo che vi siano gli opportuni controlli e le eventuali sanzioni per gli evasori.

I commenti sono chiusi.