Paternò Volley, sfiorato il colpaccio

Paternò Volley, sfiorato il colpaccio

95047.it Il Paternò Volley torna a casa con un punto da Aci Catena, al termine di una partita incredibile contro la Liberamente, valevole per la 12^ giornata del campionato di Serie C del girone C.
Una gara dai mille colpi di scena, con i padroni di casa che vincono il primo set a fatica solo ai vantaggi (26-24), complice anche una direzione di gara quanto meno opinabile nelle fasi iniziali.
L’allenatore Isabella Arcidiacono è costretta a rinunciare ad atlete di spessore come Tomasello, Lovetere e capitan Liotta, ma dal canto suo ritrova Ciccia dopo quasi due mesi lontana dal campo di gioco e la inserisce al momento opportuno: l’opposto, soprattutto insieme al centrale Guglielmino e sotto la sapiente regia di Galioto, trascina le compagne che conquistano il secondo e il terzo set (23-25, 18-25). Nel quarto set ecco l’imponderabile: le paternesi, sopra 5-14 e ben avviate verso la conquista del bottino pieno, si fanno riprendere ingenuamente dalle “liberelle” che chiudono in rimonta 25-20.

Al tie-break si gioca punto a punto, fino a quando La Giusa, punta di diamante della squadra di mister Michele Prestia, fa la differenza nel finale regalando i due punti e la vittoria per le catenote (15-12).
Si apre con un’amarezza il girone di ritorno per le ragazze paternesi, che comunque tornano a muovere la classifica portandosi a 20 punti, quinto posto in solitaria.
Nel prossimo weekend il Paternò Volley riposerà e tornerà a schiacciare il 21 febbraio a Caltagirone dove, con il recupero di qualche elemento fondamentale, aumenterà la competitività per riprendere la marcia verso i play-off.

LIBERAMANTE ACI CATENA-PATERNO’ VOLLEY: 3-2 (26-24, 23-25, 18-25, 25-20, 15-12)