A piccoli e importanti passi

95047.it Il Tribunale dei diritti del malato torna anche all’ospedale Santissimo Salvatore. E, di questi tempi, non è da intendersi come roba da poco. Uno strumento a servizio di quei cittadini, di quei pazienti che potranno segnalare eventuali disfunzioni ma anche migliorie nei servizi.
Dopo la proposta avanzata dal gruppo di CittadinanzAttiva, fino a oggi era mancato un locale (nel senso fisico del termine) da concedere al Tribunale: sabato mattina, il direttore sanitario Pippo Spampinato ha dato il via libera e già nei prossimi giorni il Tribunale, la cui presidente è Maria Tortomasi, potrebbe entrare in funzione.
Assieme a CittadinanzAttiva a sposare la causa c’è il Comitato “…per l’ospedale di Paternò” e l’Avulss.
“E’ un traguardo da non sottovalutare – spiega il coordinatore di CittadinanzAttiva, Orazio Lopis – perchè offre ai cittadini la possibilità di far ascoltare la loro voce. Ma, aggiungo, che quello che intendiamo fare assieme alle associazioni volontariato è condurre un’azione di supporto psicologico e di accoglienza ai pazienti. Un impegno arduo ma in queste settimane vogliamo lavorare per raggiungere il risultato”.


COS’E’ IL TRIBUNALE DEI DIRITTI DEL MALATO. Il Tribunale per i diritti del malato è una iniziativa nata nel 1980 per tutelare i diritti dei cittadini nell’ambito dei servizi sanitari e assistenziali e per contribuire a una più umana e razionale organizzazione del Servizio sanitario. Il Tribunale è costituito da cittadini comuni, ma anche da operatori dei servizi e da professionisti, che si impegnano a titolo volontario.
Esso opera mediante le sue sezioni locali, presenti su tutto il territorio nazionale; più di 10.000 cittadini attivi negli ospedali e nei servizi territoriali; una struttura centrale, che coordina le attività della rete, promuove le iniziative nazionali e gestisce Pit Salute.

PROSSIME TAPPE. Il Comitato, intanto, prosegue nella sua azione. Dopo l’esposto alla Procura presentato la settimana scorsa, l’azione torna a concentrarsi sui quei 600 mila promessi per riqualificare una parte della struttura: soldi, sinora, mai impiegati.
Così, per dire.

Raccomandati per te:

3 Comments

I commenti sono chiusi.