PONTE BARCA, IL CORPO FORESTALE INTERVIENE PER PREVENIRE I FURTI D’ACQUA DAL FIUME SIMETO

Il Corpo Forestale della Regione Siciliana è stato chiamato ad intervenire su richiesta del Consorzio di Bonifica 9 di Catania per supportare i tecnici consortili nelle attività di controllo del territorio nella zona della traversa di Ponte Barca, a Paternò. L’iniziativa mira a garantire che i prelievi d’acqua siano conformi alla distribuzione oraria prevista, prevenendo abusi e furti d’acqua mediante l’uso di pompe non autorizzate.

La presenza del Corpo Forestale ha lo scopo di rafforzare le operazioni di monitoraggio, assicurando che tutte le attività di prelievo rispettino le regole stabilite.

Questo intervento si rende necessario per evitare sfruttamenti illeciti delle risorse idriche, che potrebbero compromettere l’equilibrio dell’ecosistema locale e la corretta distribuzione dell’acqua per le attività agricole e civili.

I controlli sono già in corso e proseguiranno nelle prossime settimane, con un’attenzione particolare alla verifica della conformità delle attrezzature utilizzate per il prelievo dell’acqua.

L’obiettivo principale è quello di evitare che le risorse idriche vengano sottratte in maniera illegale, garantendo una gestione sostenibile e equa per tutti gli utenti del territorio.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.