PROVINCIA DI CATANIA: IL GOVERNO PREVEDE UN CAMPO PROFUGHI PER OSPITARE I MIGRANTI, IL NO DEL GOVERNO REGIONALE

La notizia è di quelle che lasciano senza fiato, e dimostra l’importanza che l’attuale Governo ha della Sicilia e soprattutto della salute dei Siciliani. In tempi di pandemia, e con migliaia di clandestini che ogni giorno sbarcano sulle coste siciliane, decretando la morte del turismo regionale e dell’economia isolana, ora un altro tassello si aggiunge ai tanti danni provocati da questi sbarchi incontrollati. Appena qualche minuto fa, sulla pagina ufficiale del presidente Nello Musumeci, è apparso un post con la scritta che il governo vuole creare un campo profughi tra Vizzini e Militello per ospitare i clandestini. Il presidente ha evidenziato che non è la soluzione ideale, così come l’affitto di costose navi che servono ad arricchire gli affaristi che speculano sulla pelle di queste persone, spinte a venire in Italia dall’assenza di controlli e di rimpatri.

Dopo la chiusura del Cara di Mineo, vergognosa dimostrazione di come l’accoglienza sia solo un business, ora il governo mette in campo questa nuova idea per penalizzare ulteriormente una provincia e un territorio trattato da terzo mondo. L’applicazione delle leggi, punendo il reato di clandestinità, un blocco navale, e l’intervento dell’Europa sempre assente in una tematica importante ora sono necessari più che mai. La Sicilia non può permettersi di diventare il campo profughi d’Europa e soprattutto non può permettere che molti clandestini, che magari una volta venivano da guerre civili, ma che ora vengono soprattutto dalla Tunisia, dove non ci sono guerre, ci invadano e mettano a repentaglio la salute e l’ordine pubblico della nostra isola. Alla Sicilia non serve questo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.