RAZZO CINESE IN CADUTA: AVVISO DELLA PROTEZIONE CIVILE SICILIA: FINO A DOMANI MATTINA LA POPOLAZIONE È INVITATA A EVITARE LUOGHI ALL´APERTO E RESTARE DENTRO GLI EDIFICI

Da stanotte 8 e fino a domani mattina 9 maggio 2021 è possibile che alcuni frammenti del vettore aerospaziale cinese PRC CZ5B possano frammentarsi in atmosfera e cadere in territori del centro sud Italia. L´area interessata della Sicilia è la fascia settentrionale tirrenica, sia pure con basso rischio. Da quanto appreso, nelle riunioni intercorse in queste ore con il Dipartimento Nazionale di Portezione Civile e l´Agenzia Spaziale Italiana, si tratterà della ricaduta di centinaio di frammenti del peso massimo di qualche centinaio di kg che precipitano verso terra ad una velocità di circa 200 km/h.

Fino a domani mattina alle ore 8.30, la popolazione è invitata a evitare luoghi all´aperto e restare dentro gli edifici, possibilmente lontano da finestre e nei piani non sottostanti il tetto.

Tuttavia, sulla scorta delle informazioni attualmente disponibili dalla comunità scientifica è possibile fornire alcune indicazioni alla popolazione e a tutti gli operatori affinché adottino responsabilmente sia comportamenti di auto protezione sia di protezione di terzi:

• è poco probabile che i frammenti causino il crollo di edifici, che sono da considerarsi più sicuri rispetto ai luoghi aperti. Si consiglia, comunque, di stare lontani dalle finestre e porte vetrate;
• i frammenti impattando sui tetti degli edifici potrebbero causare danni, perforando i tetti stessi e i solai sottostanti, così determinando anche pericolo per le persone; non disponendo di informazioni precise sulla vulnerabilità delle singole strutture, si può affermare che sono più sicuri i piani che hanno al disopra più solette/solai e quindi i piani più bassi degli edifici;
• all’interno degli edifici, i posti strutturalmente più sicuri dove posizionarsi nel corso dell’eventuale impatto sono: per gli edifici in muratura, sotto le volte dei piani inferiori e nei vani delle porte inserite nei muri portanti (quelli più spessi), per gli edifici in cemento armato, in vicinanza delle colonne e, comunque, in vicinanza delle pareti;
• alcuni frammenti di grandi dimensioni potrebbero sopravvivere all’impatto e contenere idrazina. In linea generale si consiglia a chiunque avvistasse un frammento, senza toccarlo e mantenendosi a una distanza di almeno 20 metri, di segnalarlo immediatamente alle autorità competenti.

Compito principale del Sindaco è:
• Informare i cittadini in merito alla pericolosità dell’evento prospettato e ai comportamenti più corretti da adottare.
• Informare, in particolare, gestori di attività a particolare rischio per possibile impatto (depositi di materiale pirotecnico e infiammabile, invasi di acqua, serbatoi di liquidi/gas combustibili, etc.)
• adottare ogni utile ulteriore provvedimento, anche in via preventiva e precauzionale, atto a ridurre eventuali e conseguenti rischi per la popolazione

Inoltre, in caso di effettivo impatto di qualche frammento all’interno del territorio comunale:
• verificare, prima dell’utilizzo, l’agibilità degli edifici e delle infrastrutture con priorità per quelli: – strategici e rilevanti ai fini di protezione civile (municipi, ospedali, scuole, caserme, ponti, viadotti) e della viabilità; -particolarmente vulnerabili e/o con danneggiamenti pregressi e/o comunque con particolari situazioni di rischio;
• verificare possibile inquinamento delle acque di bacini idrici;
• raccogliere segnalazioni ed informare la SORIS di eventuali danneggiamenti;
www.protezionecivilesicilia.it
diparmento.protezione.civile@certmail.regione.sicilia.it
• verificare e mantenere i contatti con la Sale e le Strutture Operative attive sul territorio: SORIS – 800
404040; SUES-118; 112 Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco.

Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM per essere aggiornato sulle notizie e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi.