Resta ricoverato in ospedale il 26enne caduto dal secondo piano

95047.it Ha rischiato di morire. In una frazione di secondo, avrebbe perso l’equilibrio precipitando direttamente in strada. Alla fine, fortunatamente per lui, la diagnosi dei medici dell’ospedale Garibaldi parla di alcune lesioni su più parti del corpo e nulla più.
 Un “volo” dal secondo piano del palazzo di Largo Municipio a Paternò (abitazione di una parente) che aveva innescato la diffusione di notizie e ricostruzione di ogni genere: il 26enne è Domenico Assinnata, finito agli onori della cronaca dopo l’inchino di inizio dicembre.
 Quello di ieri pomeriggio sarebbe stato un incidente visto che il giovane si sarebbe trovato da solo in casa. Sul posto, ieri pomeriggio, oltre al personale medico del 118 anche i carabinieri della Compagnia di piazza della Regione giunti per accertare l’accaduto.

LA CRONACA DI IERI. Un volo dal secondo piano da uno dei palazzi che danno su Largo Municipio (zona Ardizzone): si trova, attualmente, ricoverato al Garibaldi vecchio di Catania. Il 26enne (D. A., le iniziali) è caduto sporgendosi dal balcone questo pomeriggio: un’altezza di qualche metro, forse cinque o sei. Si sarebbe trattato solo di un brutto incidente. Una disattenzione che avrebbe potuto rivelarsi fatale.
Per lui, alla fine, fortunatamente solo lievi lesioni. Ad intervenire sul posto, un’ambulanza del 118 ed i carabinieri della Compagnia di Paternò che stanno conducendo le indagini sull’accaduto.

Raccomandati per te: