Rivoluzione viabilità: via Vittorio Emanuele diventa tutta a “scendere”

95047.it Nel giro di un mese, pressapoco entro la prima quindicina di luglio, via Vittorio Emanuele sarà destinata a cambiare il senso di marcia per le auto in transito: tutto a scendere. Dall’ingresso della parte nord della città sino, di fatto, a piazza Santa Barbara. Ad oggi, la parte bassa della meglio conosciuta “Strada dritta” (quella che porta fino a piazza Regina Margherita ovvero fino ai “Quattro Canti) è invece a “salire”. La proposta è, ormai, passata al vaglio della commissione consiliare che ieri mattina ha definito i “contorni” della nuova riorganizzazione viaria. Una modifica che vedrà il tratto della parallela via Garibaldi e della zona di piazza San Francesco di Paola modificare anche il suo senso di marcia: così come via Roma, che verrà percorsa in salita e non più in discesa. La commissione, presenti ieri per la decisione definitiva c’erano il presidente Giuseppe Gentile ed i consiglieri Filippo Sambataro, Giovanni Parisi, Piero Cirino, Francesco Rinina, Marco Tripoli e Roberto Faranda, ne ha discusso con il comandante del corpo di polizia municipale, Antonino La Spina. “L’obiettivo è quello di rinsaldare la viabilità del centro storico e della città un pò come accaduto con l’entrata in vigore del doppio senso di via Giovan Battista Nicolosi”, spiegano i componenti della commissione. Tuttavia, la decisione dovrà essere ratificata direttamente dall’amministrazione comunale. Ma, a quanto pare, si tratta ormai solo di un dettaglio e – come detto – nel giro di un mese la modifica alla piano della circolazione sarà applicato. Si partirà in via sperimentale: poi, dopo un periodo di prova di qualche mese, si tireranno le conclusioni.

Un pò come accaduto, a proposito di via Giovan Battista Nicolosi, con la parte bassa della “Traversa”: da ieri, si può ormai dire che l’esperimento del doppio senso è ormai ufficiale e definitivo. Se n’è parlato anche ieri in commissione ed il risultato raggiunto è stato definito “soddisfacente”.
Al vaglio, ci sono adesso i regolamenti sui passi carrabili e sulle strisce blu: ed anche qui, sono attese novità determinanti per le prossime settimane.

GUARDA LA CARTINA (clicca per ingrandire):

20150612_124902

Raccomandati per te:

8 Comments

  1. Finalmente una decisione di grandissimo rilievo internazionale!!!!
    Questa si che rappresenta la vera soluzione a tutti i problemi della nostra città. Tutti i cittadini lo speravano da tanto tempo e nessuno aveva il coraggio di parlarne in pubblico.
    Tuttavia propongo un’idea nuova: perché durante le riunioni di queste commissioni, il governo non introduce l’obbligo dell’alcool test e del test sull’uso di droghe??????

  2. Scusate consiglieri e vigili, ma il codice della strada non dice di far defluire il traffico verso le periferie e non verso il centro (storico) ? Attendo risposta da parte dei dotti (consiglieri e vigili).

  3. una vera e propria rivoluzione… signore e signori attende la nostra ridente (ma quando mai) cittadina… a paterno’ invece della mera rivoluzione… so rivoluzonano i sensi di marcia. Cio’ solo che qialche cosa si faccia, male ma comunque e’ un passo avanti pet il baratro.

  4. Cari consiglieri buon giorno . Non credete che cambiando un senzo di marcia nella nostra città avete ottenuto qualcosa di straordinario! Allora non avete capito cosa ha veramente bisogno la città di Paternò. Se volete prendere delle vere iniziative per portare un po di respiro alla nostra amata città prendete esempio di altri comuni .Belpasso Bronte Maniace Maletto e Cesarò .

  5. COMPLIMENTI A QUESTI CONSIGLIERI CHE BATTENDOSI COME DEI LEONI ,HANNO OTTENUTO QUESTO GRANDE RISULTATO, INFATTI DOPO IL DOPPIO SENSO DI VIA G.B. NICOLOSI, LA VIA VITTORIO EMANUELE TUTTA A SCENDERE, E LA VIA ROMA A SALIRE , DOBBIAMO DIRE VERAMENTE CHE STANNO FACENDO DEI VERI MIRACOLI, SIETE DEI VERI LEONI.MA DITEMI UNA COSA MA PER RECARSI ALL’OSPEDALE LA STRADA SARÀ IN DISCESA O IN SALITA, SCUSATE AVETE RAGIONE NON HA IMPORTANZA VISTO CHE L’OSPEDALE È QUASI CHIUSO. E DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI NE SAPETE QUALCOSA? CE NE SONO ANCORA? E DI C/DA TRE FONTANE O ZONA ASI COME LA CHIAMATE VOI COS’È UN QUARTIERE AL BUIO DI BUCAREST ? LA VERITÀ È UNA : CHE OGGI LA POLITICA È COSÌ MESCHINA CHE SFRUTTA ANCHE UNA VARIAZIONE DI SENSO DI MARCIA PER FAR CAPIRE AI CITTADINI NON SO COSA . MA VEDETE DI FINIRLA NON VI RENDETE CONTO DI QUANTO SIETE RIDICOLI. NOI CITTADINI PATERNESI NON PRETENDIAMO NIENTE DA VOI, MA ALMENO CERCATE DI NON OFFENDERE L’INTELIGGENZA DELLE PERSONE CON LE VOSTRE IDIOZIE. E COME DICEVA IL GRANDE TOTÒ CHE SIGNORE CI NACQUE: MA FATEMI IL PIACERE. LETTERA FRMATA b FRANCESCO DI PERNA

  6. Un ottimo risultato per la commissione consiliare, uno studio portato avanti con progetti esecutivi e tavole a “colori”. Ottimo, certo magari sulla tavola non si capiva che la Via Roma è una salita…magari se appendevano la tavola sulla parete in verticale era più chiara la lettura…assisteremo ad aumento vertiginoso di inquinamento e rallentamento del traffico. Bravi, complimenti avanti cosi.

  7. La via Roma in salita!?! …quante macchine bruceranno la frizione? Il grosso del traffico si concentrerà su stradine piccole come via teatro e via marici…che inevitabilmente diventeranno degli imbuti.

  8. Sono molto fiducioso sull’esito di queste modifiche alla circolazione visto l’alto profilo professionale della commissione consiliare che vede la presenza di diversi luminari specializzati nelle problematiche connesse con la mobilità urbana.

I commenti sono chiusi.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicita e social media, i quali potrebbero combinarli con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi