Salta (ufficialmente) anche la rinegoziazione dei mutui

95047.it Se il 2015 si era chiuso con la bocciatura da parte della Cassa Depositi e Prestiti dei mutui per il restyling dei viali Kennedy e De Gasperi nonché del collettore fognario di San Marco, il 2016 non si apre in un modo migliore. Da Roma è arrivata, infatti, a stretto giro di posta e consequenziale al pronunciamento sui prestiti, la doccia fredda: i mutui non potranno essere rinegoziati. La richiesta avanzata in extremis dal Comune è stata, dunque, rigettata.
Il tempo perduto nelle settimane precedenti all’approvazione del Bilancio di Previsione (della rinegoziazione di sapeva da un bel pò) e le ventiquattr’ore oltre le quali si è andati alla data di scadenza del 30 novembre sono stati il peccato originale che ha mandato tutto all’aria con buona pace degli almeno 4 milioni di euro che si sarebbero risparmiati in venti anni.

A margine, va detto che ieri sera, verificando e confermando l’amara notizia della bocciatura della rinegoziazione dei mutui, abbiamo raggiunto al telefono un paio di esponenti della maggioranza e della minoranza. Ne è scaturito un reciproco scambio di accuse, di veleni e illazioni che confermano quanto siamo distanti da un principio di maturità che possa portare allo sviluppo. Ognuno avrà le proprie ragioni ma, ancora una volta, registriamo che a pagare pesantemente – e questa volta in termini economicamente devastanti – è la città.
Non è un gioco. Cosa deve accadere ancora per capirlo?
Serve una presa di responsabilità. Ed anche la stampa, a questo punto, riveste un ruolo decisivo: in barba a qualsiasi strumentalizzazione che ne verrà fuori, è probabilmente giunto il momento di fare nomi e cognomi di chi si macchia di affossare la città con scelte e comportamenti ingiustificabili.

Raccomandati per te:

1 Comment

  1. Quante volte ancora dobbiamo dire che questa amministrazione non ci rappresenta in quanti non ha le capacità di farlo? Quante volte ancora dobbiamo dire che siamo delusi? Avranno mai il buon senso di dire scusate!!! Avranno mai la coerenza di dire basta andiamo a casa e lasciamo questa matassa a chi sa veramente governare? Ma ci si rende conto che siamo in un’era del progresso quando in realtà di progresso c’è solo i guai che i cittadini devono subire? Non so fa altro che incrementare le accuse su questo su quello… basta!!!! Ma basta veramente! !! È ora di finirla, è ora che qualcosa cambi veramente ma un CAMBIAMENTO con gli attributi. Non toglieteci anche la speranza che si può cambiare in positivo… PER FAVORE, lo chiedo con umiltà e sincerità.

I commenti sono chiusi.