SALVO IL GRUPPO ABATE E I POSTI DI LAVORO DEI DIPENDENTI

I legali della Roberto Abate s.p.a., l’avvocato Adolfo Landi e l’avvocato Aurelio Mirone, esprimono soddisfazione per il provvedimento di omologazione del’Accordo di ristrutturazione dei debiti emesso dal Tribunale di Catania, che ha disposto il dissequestro dell’azienda e dei beni della società. Il piano omologato è stato sottoscritto da oltre 700 creditori, pari al 93% circa dell’intera esposizione debitoria.

Questo significa che i creditori possono tirare un sospiro di sollecito. Inoltre, grazie all’accordo verranno tutelati i posti di lavoro di tutti i punti vendita della Roberto Abate, con grande beneficio per la collettività in un momento delicato per il nostro territorio.

Il provvedimento dispone dunque l’immediata restituzione di tutti i beni sequestrati (beni mobili, immobili, conti correnti) intestati alla Roberto Abate s.p.a. in liquidazione.

1 Comment

  1. Il titolo riporta testualmente che sono salvi i posti di lavoro dei dipendenti. E’ inesatto: i lavoratori delle logistiche e degli uffici non sono stati inseriti nelle trattative della Roberto abate SpA con Arena-Ergon-MD-Rocchetta, per abbassare il prezzo del pacchetto in vendita. Quaranta famiglie, di cui faccio parte, hanno già perso il lavoro e un altro centinaio lo perderà a breve per uno squallido e purtroppo consueto metodo di commerciare carne umana, col beneplacito di politici e sindacati.

I commenti sono chiusi.