Sciopero scuola 8 gennaio 2018: lezioni a rischio

Nonostante le lunghe vacanze di Natale, molti studenti lunedì 8 gennaio rischiano di non rientrare a scuola a causa di uno sciopero indetto proprio per l’8 gennaio 2018 da 9 sigle sindacali.

Domani, è previsto infatti lo sciopero della scuola a cui parteciperanno tutto il personale docente e Ata delle scuole pubbliche italiane, lo sciopero è stato indetto dalle sigle sindacali base Cobas, Anief, Cub e Saese e si prevede una forte adesione all’iniziativa e per tanto le riprese delle lezioni dopo le vacanze di natale non è assicurata e gli studenti potrebbero beneficiare di un altro giorno di vacanza.

Le ragioni alla base di questo sciopero generale sono molteplici, in primis c’è la questione del rinnovo contrattuale fermo da oramai troppi anni, in questi mesi le trattative tra sindacati e Miur sono state serrate con diversi incontri, ma alla fine nulla si è concretizzato, e quelle poche proposte che sono state avanzate dal Ministero non sono piaciute ai docenti che le ritengono del tutto insufficienti.

Per quanto riguarda lo svolgersi delle lezioni, è forte il rischio che l’8 Gennaio le scuole restino chiuse, usiamo il condizionale poichè a priori non è possibile conoscere quanti aderiranno allo sciopero, per questo alcune scuole potrebbero funzionare regolarmente mentre altre no.

A questo punto in caso di incertezza è possibile provare a contattare la segreteria scolastica e, in caso di indicazioni vaghe, andare comunque a scuola lunedì mattina soprattutto se si è studenti delle scuole superiori e delle medie e, quindi, in teoria ci sono più probabilità che le lezioni si svolgano regolarmente

Raccomandati per te: