Scuola, fine delle vacanze: la prima campanella è pronta a suonare anche a Paternò

Scuola, fine delle vacanze: la prima campanella è pronta a suonare anche a Paternò

95047.it I soliti microcefali di turno ci hanno provato a macchiare l’avvio dell’anno scolastico. Una irruzione, nottetempo, all’interno dell’istituto di via Liberta per mettere a soqquadro un paio di classi e poi andare via. Così, tanto per marchiare il territorio della loro nefandezza. 
Fatto sta che anche a Paternò la prima campanella sta ormai per suonare. La fine delle vacanze, l’inizio del duro (più o meno) studio sui libri. In attesa che il calendario completo con tutte le scuole comunali venga definito, queste sono intanto le date certe dei seguenti istituti (quelli che mancano all’appello devono ancora deliberare con i rispettivi consigli d’istituto):

10 settembre: Secondo Circolo e GiovanBattista Nicolosi;
14 settembre: Primo Circolo, Terzo Circolo, Quarto Circolo (Primaria, da confermare) e Don Milani;
15 settembre: Quarto Circolo (Infanzia, da confermare).

CAPITOLO EDIFICI SCOLASTICI. Non tutto è al meglio e lo sappiamo. Anzi. Ci sono problemi strutturali e anche di finanziamenti da sbloccare: ed il lavoro sarà tutt’altro che agevole. “Mi sento di augurare anzitutto che possa essere un anno scolastico positivo per tutti: alunni, docenti e genitori”, spiega a 95047.it l’assessore comunale alla pubblica istruzione Valentina Campisano. “Di recente, ho avuto un incontro con i dirigenti scolastici per programmare al meglio il lavoro da portare avanti con le scuole. Vorrei ricordare che stiamo portando avanti il progetto “Paternò città educativa” col quale puntiamo alla tutela dell’ambiente, alla raccolta differenziata ed al rispetto dei luoghi. 
E, poi, certo c’è la questione legata agli edifici scolastici. Per quanto concerne i problemi strutturali siamo sempre al lavoro con gli uffici tecnici per trovare soluzioni veloci e durature. Stiamo lavorando per sbloccare la situazione legata ai Falconieri per potere procedere anche con i nostri fondi. E c’è anche la questione relativa alla copertura del Quarto Circolo: abbiamo completato il nostro iter ed ora attendiamo che il Ministero ci consenta di sbloccare la gara. Stesso discorso, legato alla copertura, per il plesso di via Libertà: qui troveremo, almeno al momento, una soluzione tampone.
Infine – conclude l’assessore Campisano -, l’edificio che ospita alcune classi della Virgilio e del Primo Circolo: martedì dovremmo aprire le buste per dare avvio all’iter dei lavori”.