SIRACUSA: TURISTA CADE NELLA RISERVA CAVAGRANDE, SALVATO DAL SOCCORSO ALPINO DI NICOLOSI

I militari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi, nel tardo pomeriggio di sabato 29 luglio hanno recuperato e tratto in salvo un escursionista italiano, classe ‘86, caduto e feritosi nella zona dei laghetti all’interno della Riserva Naturale Orientata Cavagrande del Cassibile.

Il malcapitato infatti, trovandosi su un pendio impervio è scivolato battendo la testa su una roccia, perdendo i sensi. Allertati da un ristoratore locale, i finanzieri del Soccorso Alpino si sono subito recati sul posto con la propria unità cinofila e, supportati dalle sale operative dei Comandi Provinciali della Guardia di Finanza di Catania e Siracusa, che hanno operato in stretto coordinamento, hanno avviato le operazioni di soccorso. I militari, pertanto, dopo aver percorso uno scosceso e insidioso sentiero, hanno raggiunto l’infortunato il quale appariva con una ferita al volto.

Dopo essersi accertati delle discrete condizioni del soggetto, lo hanno posto in sicurezza su una barella spinale e trasportato presso una piazzola di atterraggio ove nel mentre era giunto un elicottero del 118. Condotto grazie al velivolo ad una vicina ambulanza, lo sventurato è stato infine trasportato all’ospedale di Avola.

I militari del Sagf del Comando Provinciale di Catania, grazie alla loro alta professionalità e specializzazione, operano quotidianamente con una competenza regionale, a tutela dell’incolumità delle persone in ambiente montano e alpestre, ovvero in tutte quelle circostanze in cui per effettuare dei salvataggi sono richieste e necessarie le loro particolari abilità tecniche.

Raccomandati per te: