“Tariffe dell’acqua illegittime: basta mettere le mani nelle tasche della città”

“Tariffe dell’acqua illegittime: basta mettere le mani nelle tasche della città”

95047.it “Sentiamo la necessità di far presente a tutta la città che questa amministrazione non sa fare altro che mettere le mani nelle tasche dei cittadini. Lo ha fatto con l’Imu, lo ha fatto con l’addizionale Irpef aumentandola sino al massimo consentito dalla legge ed, oggi, aumenta le tariffe del servizio idrico. Per non parlare della solita storia legata ai rifiuti”. Parole e musica di otto consiglieri d’opposizione che in conferenza stampa, all’ex Palazzo Alessi, hanno ribattuto su un aspetto: “Questa è una città abbandonata, che va avanti a colpi di tasse”.

I consiglieri in questione sono Ezio Mannino, Vito Rau, Giancarlo Ciatto, Sergio Signorelli, Roberto Faranda, Guerina Buttò, Piero Cirino, Salvatore Fallica e Nino Valore. E nel corso della conferenza stampa è emersa quella che è stata definita come una “questione inaccettabile”: ovvero, il caro bollette dell’acqua.
“La tariffa, e dunque la bolletta, del servizio idrico integrato è aumentata in maniera esponenziale – spiegano -: è stato annullato il minimo impegnato e si paga il massimo già da un utilizzo di 51 metri cubi d’acqua quando prima si pagava il massimo a partire da 240 metri cubi. Ovviamente, indovinate a scapito di chi va tutto questo? Delle fasce sociali più deboli. Questa amministrazione fregandosene di tutto e di tutti continua ad aumentare tasse e tariffe.

Ed ancora: “Oltre al danno c’è anche la beffa perché le tariffe aumentano senza passare dal consiglio comunale che rappresenta la città ma dal Cda dell’Ama: una situazione assurda. Noi chiederemo al sindaco in maniera forte che si faccia portavoce con l’Ama di annullare queste tariffe che sono al limite della legittimità.
 A fronte delle tasse che vengono pagate, abbiamo dei servizi scadenti: abbiamo una edilizia scolastica delirante; abbiamo scuole che crollano e scuole dove i lavori non possono essere consegnati perché diventano la pattumiera della città. Tante tasse e nessun servizio: siamo stanchi, la città è nel degrado”.

7 Commenti

  • Minicu quello che dici è vero – giusto hai ragione. Ma siamo troppo in negativo non voglio giustificare l’operato ma da qualche posto deve prendere. ti faccio una battuta hanno fatto tante multe per tappare le strade vuol dire ( iancu e u sali )

  • Carissimo mi sveglio alle 5 di mattina pranzo con un frutto e mi ritiro per cena alle 20 pago tutto pura l’aria che respiro e non ho votato per il nostro primo cittadino ho tanti amici disoccupati e non è una cosa da prendere in giro sicuramente tu sei uno che si intascato il gettone. trovo giusto il pensiero di Minicu e Antonio.

  • TALI BILANCI SONO PUBBLICATI NEL SITO DELLA AMA SPA
    COMUNQUE SAREBBE OPPORTUNO MODIFICARE LA RAGIONE SOCIALE DA AMA SPA A FERRARELLE SPA PERCHE’ LA FERRARELLE COSTA MOLTO MENO.
    SAPPINO I CITTADINI CHE NELLE ORE NOTTURNE L’ACQUA NON VIENE EROGATA E LE CONDOTTE SI RIEMPIONO DI ARIA CHE LA MATTIVA I CONTATORI LEGGONO L’ARIA COME SE FOSSE ACQUA. TUTTO QUESTO E’ E’ TRUFFA O NO ?
    SVEGLIAMOCI E COMINCIAMO A MOPSTRARE I DENTI

  • IL SERVIZIO IDRICO A PATERNO’ VIENE GESTITO DALL’AMA SPA CON UN UNICO SOCIO: IL SINDACO DEL COMUNE OVVERO IL PROF. MAURO MANGANO IL QUALE DA SOLO HA VOTATO IN SEDE DI ASSEMBLEA DELL’AMA SPA L’AUMENTO DELLE TARIFFE.
    VORREI RICORDARE CHE AVVERSO L’ENNESIMO ABUSO PERPETRATO A DANNO DEI CITTADINI E’ POSSIBILE PROMUOVERE RICORSO ATTRAVERSO LA CLASS ACTION DA PARTE DEI DEPREDATI UTENTI OVVERO UN SOLO RICORSO PROMOSSO DA TUTTI GLI UTENTI AD UN COSTO IRRISORIO. E’ NECESSARIO PERO’ UN AVVOCATO CHE ISTRUISCA TALE CAUSA.
    FORZA CITTADINI UTENTI FATE SENTIRE LA VOSTRA VOCE.VI INVITO A LEGGERE I BILANCI DELL’AMA SPA

  • Segnalo solo che 1mc di acqua equivale a 1000 litri e che 240mc equivalgono pertanto a 240 mila litri… Pertanto un tale minimo contrattuale sarebbe giustificabile soltanto nel caso che ogni paternese gestisse un autolavaggio oppure avesse in casa una piscina… Serve risparmiare anche l’acqua che è un bene fondamentale e quindi ben vengano le tariffe che incentivano al risparmio idrico. Serve investire però anche nella rete di distribuzione che come noto fa letteralmente acqua da tutte le parti..

  • Caro Turi scommetto che tu sei uno di quelli che percepisce la disoccupazione per cui non paghi tasse mentre i cittadini onesti che pagano tutte queste tasse come Irpef,Imu,Tasi ,Tari , triplicazione delle tariffe dell’acqua cerchi di giustificare il Sindaco forse perché l’hai votato.In merito alla riduzione dei gettoni di presenza dei consiglieri sono d’accordo ,ma tutto dipende dal Sindaco che dovrebbe dare l’esempio riducendosi lo stipendio e di conseguenza diminuisce quello dei consiglieri

  • Non diamo la colpa sempre al sindaco, togliete il vostro gettone di presenza e rendiamo noti i buchi da sanare dai vostri predecessori.

I commenti sono chiusi.