Un aiuto per l’autismo

A Casa Coniglio parte un servizio messo a disposizione delle famiglie che quotidianamente si confrontano con un tema mai semplice come quello dell’autismo.
La cooperativa “AnnodaMenti” ha ottenuto dal Comune di Paternò alcuni locali a pian terreno di Casa Coniglio. Ieri pomeriggio, l’inaugurazione di un servizio che parte sin da adesso e che si concretizzerà in maniera più forte a settembre con uno sportello sempre aperto ogni giorno per la consulenza e sostegno alle famiglie con bambini con autismo e a tutte le persone interessate.

“La gente interessata troverà Casa Coniglio aperta per l’estate tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12″, spiega una delle responsabili del progetto, Sandra Lombardo: e con lei ci sono anche Isidora Allegra Torrisi, Grazia Maria Di Mauro, e Maria Angela Roccella. “Si tratta di un servizio al quale si può accedere in maniera completamente libera gratuita a settembre, invece, collaboreremo anche con tutte le scuole di Paternò.
Personalmente, un suggerimento che mi sento da dare alle famiglie è sempre quello di parlarne di chiedere informazioni di chiedere un supporto perché non si è soli e si può trovare tutti assieme una strada per fare ciò che è meglio per questi ragazzi”.

E, intanto, si parte subito con una novità: “Proprio relativamente al fatto di non lasciare da sole le famiglie, abbiamo pensato di utilizzare questi spazi per fare cose concrete e da mercoledì cominceremo un’attività legata “GrestAutismo”: ovvero, un un numero limitato di bambini potrà accedere, con un esiguo contributo delle famiglie dei bimbi, ad un servizio improntato al gioco, alla relazione con altri bambini, all’estate, al divertimento. Un modo per alleggerire per quanto è possibile anche l’estate di questi bambini”.

Raccomandati per te: