“Una Stagione al Piccolo”: rassegna che si terrà da novembre a maggio

95047.it Si è svolta al Piccolo Teatro di Paternò, la conferenza stampa di presentazione de “Una Stagione al Piccolo”, la rassegna di spettacoli messa a punto dall’associazione Artiké, con il patrocinio del Comune di Paternò, Assessorato alla Cultura. Nel corso della conferenza, l’assessore Valentina Campisano ha colto l’occasione per preannunciare la riapertura della Galleria d’Arte Moderna, prevista a fine mese, presso i locali dell’Ex Pretura. Un cartellone di grande qualità quello che andrà in scena nella stagione 2015/2016 del Piccolo Teatro, che propone sia classici, con opere di Pirandello e Brancati, che testi contemporanei, che spaziano dalla commedia al dramma, passando per il teatro di denuncia sociale. Sette gli spettacoli previsti, in scena da novembre a maggio. Si comincia il 21 e 22 novembre, con “La madre dei ragazzi. La vita e la lotta di Felicia Impastato”, regia di Marcello Cappelli, con protagonista Lucia Sardo, che ha già vestito i panni della madre di Peppino Impastato, nel noto film “I cento passi” di Marco Tullio Giordana.

Clicca per ingrandire
Clicca per ingrandire

Alla conferenza stampa di presentazione della stagione teatrale erano presenti il sindaco di Paternò, Mauro Mangano, l’assessore alla Cultura, Valentina Campisano, l’associazione Artiké rappresentata da Barbara Cracchiolo, vicepresidente, e dall’attrice Gisella Calì. Sono intervenuti anche Marcello Cappelli, regista, e l’attore Savì Manna, regista e interprete della pièce “Patrizzia”, in scena il 12 e il 13 dicembre. «Il nostro obiettivo non è soltanto quello di offrire uno spettacolo, ma puntiamo soprattutto ad accrescere la cultura del teatro a Paternò – ha evidenziato il sindaco, Mauro Mangano –. Per raggiungere tale traguardo abbiamo prima fatto rinascere il palco del Piccolo Teatro, legandolo alla memoria dei Cantastorie paternesi, per far sì che in questo luogo si potesse ritrovare l’identità del nostro territorio. Oggi proseguiamo su questa strada, proponendo una rassegna teatrale di qualità che, confidiamo, possa vivacizzare il dibattito e la riflessione culturale nella nostra città. Vogliamo coinvolgere anche i più giovani – ha aggiunto il sindaco – per questo metteremo alcuni biglietti a disposizione degli studenti delle scuole paternesi».

“In questi anni siamo riusciti a creare, nel centro storico paternese, un vero e proprio polo culturale, che si fa forza della presenza di questo teatro, della Casa Museo del Cantastorie e di una biblioteca sempre attiva – ha sottolineato l’assessore alla Cultura, Valentina Campisano -. A questo si aggiungerà presto un altro, importantissimo tassello: giorno 28 novembre riapriremo la Galleria d’Arte Moderna, all’interno dei locali dell’Ex pretura di via Roma; per l’occasione verrà allestita una mostra dedicata a Giovanni Verna, in occasione del centenario della sua nascita”. “Abbiamo ideato una rassegna teatrale molto variegata – ha evidenziato il vicepresidente dell’associazione Artiké, Barbara Cracchiolo -, con spettacoli che vanno dalla commedia al dramma, interpretati da artisti locali riconosciuti a livello nazionale, come Lucia Sardo, protagonista del nostro primo spettacolo. Vi sarà spazio per i classici del teatro, come Pirandello e Brancati, ma anche per testi contemporanei e di denuncia sociale“.

Gli spettacoli si terranno, con cadenza mensile da novembre a maggio, ogni sabato alle ore 20.30 e ogni domenica alle 18.00. Per informazioni è possibile contattare il numero 3493609483, o recarsi presso l’Agenzia Viaggi Moncada, in via Vittorio Emanuele 90 a Paternò.

Raccomandati per te: