VÌOLANO GLI OBBLIGHI DI DIMORA E DI FIRMA, ARRESTATI

I Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato il 43enne Fabio LONGO del posto, in esecuzione di un provvedimento restrittivo emesso dal Tribunale di Catania.
L’uomo, già condannato nel 2017 dal Tribunale di Catania per reati contro il patrimonio, era stato ammesso alle misure cautelari alternative dell’obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria, con divieto di uscire di casa nelle ore notturne.
I militari, grazie agli assidui controlli, hanno accertato, in diverse circostanze, il mancato rispetto degli obblighi imposti dalle misure, quali: l’allontanamento dal comune di residenza e la frequentazione di persone gravate da pregiudizi penali.
Elementi, che sottoposti all’esame dell’A.G. ne hanno consentito l’arresto e la sottoposizione agli arresti domiciliari.


I Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato il 37enne Salvatore GUZZARDI del posto, in esecuzione di un provvedimento di aggravamento della misura cautelare emesso dalla Corte di Appello di Catania.

L’uomo, arrestato nel 2013 nell’ambito dell’Operazione “Ciclope” del Comando Provinciale Carabinieri di Catania, era stato sorpreso lo scorso 21 agosto fuori dalla propria abitazione dalla pattuglia di Vizzini, frangente in cui tentò di sottrarsi all’arresto fuggendo a bordo di un’autovettura.

Nella circostanza, oltre ad essere bloccato ed ammanettato, fu oggetto di una informativa dei carabinieri, con la quale si proponeva all’A.G. l’inasprimento del regime detentivo, che, recepita in toto dai giudici, ne ha consentito l’arresto e il trasferimento nel carcere di Caltagirone.

Raccomandati per te: