Una vittoria e una sconfitta: i Red Sox non mollano mai

Una vittoria e una sconfitta: i Red Sox non mollano mai

95047.it Oggi doppio incontro per la Paternò Red Sox baseball che in casa, al Warriors Field di contrada Ficuzza, ha incontrato i Black Panthers di Ronchi dei Legionari. Gare dal duplice sapore che ha regalato, nella prima partita, il dolce ai friulani grazie alla loro vittoria per manifesta al settimo inning, con il punteggio di 12 a 2.
Partenza esplosiva, dunque, per gli avversari che, approfittando dell’inizio lento del lanciatore Salvo Sciacca e di qualche errore della difesa, sono riusciti a portarsi sul sette a zero in solo due riprese. Così la gara si è messa in salita per i Red Sox che non sono mai riusciti a impensierire il lanciatore avversario, riuscendo a guadagnare solo due punti nell’intera partita.
Da segnalare, in gara uno, l’esordio dei due lanciatori maltesi: Clint Grima e Michael Bartolo che hanno dimostrato un ottimo livello sportivo.

Cambio di registro per la seconda gara dove i padroni di casa sono riusciti a tenere in mano le redini della partita, portando a casa la vittoria. Efficace il cambio della formazione effettuata dal manager, Riccardo Messina, che è riuscito a cambiare le sorti della gara mettendo in scena una partita d’alto livello tecnico. Esito finale di due a uno, al nono inning, con un’ottima partenza di Giuseppe D’Ignoti che ha condotto il gioco per cinque inning; al suo posto, sul monte di lancio, si è posizionato Franklin Torres che ha lasciando a zero le mazze avversarie non concedendogli più punti.

“Plauso a tutti i giocatori – dice il manager Messina – soprattutto nella seconda gara. Segnalo, in gara due, la presa in tuffo del prima base, Diego Botta, effettuata ultimo inning”.
Il prossimo appuntamento è previsto settimana prossima a Imola dove, fuori casa, la Paternò Red Sox Baseball, giocherà contro i Red Skin Imola.